Domenico Damascelli

News

28 Novembre, 2020

... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Bravo Damascelli, ma accanto a lei il sindaco dove cavolo sta, perché non nn è con lei a sostenere questa battaglia?

Mi sembra di guardare una persona sola che combatte per il nostro paese, e tutti noi, leoni da tastiera a commentare tranquillamente sul divano. Dobbiamo sostenere quest'uomo che dietro alle quinte ci sostiene e combatte per i nostri diritti. Tutta la mia stima per Domenico

Bravo Domenico... Siamo governati da pagliacci... Per fortuna ci sono politici come te che sono più vicini al popolo e Nn solo ai loro luridi interessi!!!

Vogliamo parlare della vicenda Piliclinico? Beh caro Domenico vediti la trasmissione del Graffio su Telenorba andata in onda ieri sera, ero presente io, figlio della prima vittima per LEGIONELLA, che ha avviato da Giugno 2018 le dovute procedure medico legali. A presto

E verooo sono d'accordo già 118 vecchio arrivano quando sei morto poveri noi damascelliii giustoooo

Due settimane fa una vita è stata condannata,perché il 118 era super impegnato e non c'era nessuno che potesse intervenire. Arriveranno dopo da Giovinazzo ma ora mai la vita di un uomo che poteva magari essere salvata è stata condannata al suo destino .

60mila abitanti senza neanche un pronto soccorso.. Continuate a votarli quelli li..

Bravissimo.. Sono solo bravi a presentarsi nelle trasmissioni.. Vergogna 😡😡😡

Ma quel minghione di sindaco è in quarantena anche lui,,,,, ma lo vogliamo capire che la situazione in questo paese è grave,,,,,,, siamo zona rossa e lo vogliamo nascondere,,,,,,, molto grave,,,,, danj999

Assolutamente ragione domani così schifo È una vergogna frutto dei nostri politici che si sono venduti l'ospedale È vergognoso

Che vergogna, stiamo messi proprio male 😡e a Natale vogliono dare il via libera 🤦‍♀️per poi a gennaio stare tutti di nuovo ai domiciliari 😡

Un un'ambulanza del 118 quindi un immediato pronto soccorso che deve essere a disposizione h24 per salvare le vite umane abbiamo già visto in passato

Giustissimo. Il punto di primo intervento di Bitonto, scusatemi, non serve a niente. Puó servire solo per escoriazioni e altre cavolate. Non si puó rimanere senza postazione 118 a Bitonto, dato che non c'è un Ps, e, un ospedale

Vogliamo l’ospedale urgente

bravo

non e' possibile restare con questo disagio a Bitonto

Ormai anche se chiamano non rispondono più poveri noi spero che non avrò mai bisogno x mia madre maesia succede qualcosa gli denuncio

Il primo politico che sento parlare di responsabilità...

FAI BENE DON DOMENICO E VERAMENTE UNA VERGOGNIA UMANA NON AVERE LANBULANZA PRONTA PER OGNI EMMERGENZA FAI SENTIRE LA TUA VOCE A QUELLI CHE COMANDANO E GRAZIE DI VERO CUORE PER QUELLO CHE FAI PER BITONTO

È una vergogna

Speriamo bene, è una vergogna con un ospedale così grande , bravo dott Damascelli e grazie per il vostro impegno👏

Verissimo non si può vivere in questo modo lopalco e emiliano facciano qualcosa non andate solo in tv a esibirvi e i fatti non fate vergogna !!sono d'accordo signor damascelli

Siamo delusi da chi ci governa.Spero ci ascoltino 🙏🙏🙏 ripristinate il 118

Bravo

Sempre di male in peggio, la salute, è l'ultimo problema per il governo regionale, l'importante è apparire in tv.

24 Novembre, 2020

In questi giorni di feroce pandemia, ho scritto al direttore generale dell’ASL Bari, Antonio Sanguedolce, e al direttore del dipartimento Promozione della Salute, Vito Montanaro, per chiedere la realizzazione di una postazione "drive through" per Covid test a Bitonto. Nonostante sia il quarto comune più popoloso del Barese dopo Bari, Altamura e Molfetta, già dotati di tale postazione, la nostra città ne è ancora sprovvista.
Tale postazione, debitamente attrezzata e dotata di personale adeguatamente formato e protetto, andrebbe ad incrementare in misura determinante la capacità diagnostica sul territorio.
L’obiettivo è la riduzione dei tempi d’attesa per l’effettuazione dei tamponi. Molti cittadini sintomatici o che hanno avuto contatti con pazienti positivi, sono costretti ad attendere tempi lunghi; e coloro che si trovano in isolamento fiduciario a seguito di un primo esito di positività, superano abbondantemente il periodo di quarantena per il secondo tampone.
... See MoreSee Less

In questi giorni di feroce pandemia, ho scritto al direttore generale dell’ASL Bari, Antonio Sanguedolce, e al direttore del dipartimento Promozione della Salute, Vito Montanaro, per chiedere la realizzazione di una postazione drive through per Covid test a Bitonto. Nonostante sia il quarto comune più popoloso del Barese dopo Bari, Altamura e Molfetta, già dotati di tale postazione, la nostra città ne è ancora sprovvista.
Tale postazione, debitamente attrezzata e dotata di personale adeguatamente formato e protetto, andrebbe ad incrementare in misura determinante la capacità diagnostica sul territorio. 
L’obiettivo è la riduzione dei tempi d’attesa per l’effettuazione dei tamponi. Molti cittadini sintomatici o che hanno avuto contatti con pazienti positivi, sono costretti ad attendere tempi lunghi; e coloro che si trovano in isolamento fiduciario a seguito di un primo esito di positività, superano abbondantemente il periodo di quarantena per il secondo tampone.

Comment on Facebook

finalmente sign.damascelli..si stanno dalla mattina alla sera su Facebook a piangere su numeri, restrizioni, chiusure e "state a casa"!abbiamo bisogno di tutela,fatti, non ramanzine..speriamo che arrivi il prima possibile questo servizio per il bene della nostra comunità.

Speriamo sia fattibile Domenico,,,,questa tua legittima richiesta,,,,per il bene di tutta la comunità,,,,grazie come sempre sei in prima linea!

Signor dei macelli io l'ho conosciuta di persona agli 80 anni di Salvatore gentile so che persone lei spero con tutto il cuore che qualcuno lo ascolti e si faccia questo benedetto drive-in perché non se ne può più

Magari! Sarebbe una realizzazione molto importante per la riduzione dei tempi di attesa per effettuare un tampone.

Sei l unico a Bitonto che si fa sentire l amministrazione totalmente assenteista al nostro sindaco interessa lama Belice centro storico e tutto il resto chi se ne frega grattatevela da soli

Bravissimo Domenico. Vito Montanaro sicuramente non rimarrà insensibile alla Tua richiesta!

Bravo Domenico Damascelli, sempre x il bene dei cittadini, ma le istituzioni Bitonto dove sonoooooo!!!!

Bravissimo domenico

Beh Domenico è vergognoso che il sindaco non l’abbia organizzato......è nei suoi poteri!!come sempre ti adoperi nell’interesse collettivo.......altri che invece dovrebbero farlo per incarichi Istituzionali!!!uno schifo.....

Complimenti Domenico....spero che ti vengano date le giuste risposte ma sopratutto si concretizza davvero !!!

Le istituzioni:assenti ingiustificate....hanno tanto tanto da fare...aiutare i cittadini in questo momento terribile è un...optional!

Non aspettano vanno a pagamento perché asl è assente ci lasciano abbandonati a noi stessi .

FINALMENTE,, SIGN Damascelli qualcuno che si preoccupa per la sua Città. GRAZIE. ❤️👏

Ciao Domenico fai quello che puoi che Dio ce La mandi buona

Grazie Domenico 👍🙏

Ti distingui sempre!

Bravo Domenico 💪

Grazie .....😪

Un applauso al nostro primo cittadino 👏👏👏

Concordo con te Domenico

Era ora

Si mancano anche molti controlli..non esistono proprio

Comunque grazie per quello che fai

Grazie,lei si che "lotta"

È tutto il sistema che non funziona. È vergognoso

17 Novembre, 2020

Le risorse stanziate a titolo di indennizzo per le gelate del 2017 e per quelle di fine febbraio 2018 sono un’offesa per chi lavora la terra e produce per la nostra Puglia. Inutili mesi di mobilitazione battaglie per convincere la Giunta regionale e il governo centrale dell’insufficienza delle risorse messe a disposizione. A marzo 2019, Emiliano aveva annunciato 80 milioni di euro in arrivo per le gelate. Ad oggi, solo tante scartoffie e zero fatti concreti. I nostri agricoltori percepiranno soltanto il 7% dei danni rilevati, rendendo impossibile la ripresa produttiva ed economica. La Regione individui i fondi e solleciti il governo a risarcire adeguatamente il mondo agricolo colpito dalle calamità. ... See MoreSee Less

Le risorse stanziate a titolo di indennizzo per le gelate del 2017 e per quelle di fine febbraio 2018 sono un’offesa per chi lavora la terra e produce per la nostra Puglia. Inutili mesi di mobilitazione battaglie per convincere la Giunta regionale e il governo centrale dell’insufficienza delle risorse messe a disposizione. A marzo 2019, Emiliano aveva annunciato 80 milioni di euro in arrivo per le gelate. Ad oggi, solo tante scartoffie e zero fatti concreti. I nostri agricoltori percepiranno soltanto il 7% dei danni rilevati, rendendo impossibile la ripresa produttiva ed economica. La Regione individui i fondi e solleciti il governo a risarcire adeguatamente il mondo agricolo colpito dalle calamità.

Comment on Facebook

Adesso se lo tenessero per altri cinque anni 😡

È una vergogna???

Famose promesse di Emiliano🙊

Ciao Domenico , solo tu prendi a cuore certe situazioni,,chi dovrebbe interessarsi di più è indifferente a queste problematiche, la nostra agricoltura va sempre di più penalizzata,,,,gli agricoltori sono stanchi di rimettere soldi e salute per i fondi,,,,,andrà a finire che abbandoneranno le nostre campagne, Forse è anche questo un progetto, studiato a tavolino?,,,,,ti abbraccio Domenico e un bacino ad Antonio.

Avanti tutta solo col CEMENTO... PURTROPPO NON LO FERMA NESSUNO,TROPPI INTERESSI! Complimenti per il post,ma nutro seri dubbi che chi è preposto agli interventi..abbia messo nel dimenticatoio le promesse fatte.

Il governo dell'agricoltura se ne fotte...non sanno che l'agricoltura è la fonde dell'economia della Nazione, xche non riescano a magnà,sanno dove stanziare i soldi che rendono x loro.

con molto rammarico, è colpa nostra se oggi siamo governati da questi incapaci

Proprio vero, dovevano pensarci prima di votare Emiliano, promesse promesse x i voti...

Le solite promesse elettorali

Emiliano una sciagura per la Puglia .

Già io non visto niente ancora

Che vergogna!

Le solite premesse elettorali

I botti di capodanno ci vogliono sotto.......

Troppe TASSE

Anche la somma stanziata per il covid nel settore lattiero caseario è stata una promessa non mantenuta, solo chiacchiere al vento....Si dovevano vergognare

Bravo Domenico

Buona giornata

Non ci sono soldi devono mantenere gli immigrati gay che non possono essere rimpatriati

03 Novembre, 2020

Il mio mandato da Consigliere Regionale nella X Legislatura, terminato venerdì con la proclamazione ufficIale della nuova assemblea legislativa, è stata una esperienza straordinaria, altamente formativa, che mi ha consentito di crescere ancora tanto.
In questi anni, ho speso ogni mia energia per il ruolo che mi è stato affidato dalla gente, dedicandomi in maniera totalizzante. Ho cercato di occuparmi di ogni questione che mi è stata sottoposta, senza mai guardare l’appartenenza politica di chi mi ha proposto un’idea da portare avanti, un problema da risolvere, una vicenda da affrontare. Perché ritengo che il bene comune venga prima di tutto e di ogni cosa.
Tante iniziative, tante battaglie e anche tante vittorie.
Per questo voglio ringraziare tutte quelle persone con cui ho condiviso tutto ciò facendomi loro portavoce in Consiglio Regionale e non solo.
Voglio ringraziare chi mi ha affiancato ogni giorno, dal mattino alla notte, Mariella Vitucci e Damiano Brattoli, instancabili assistenti dalla grande dedizione, la nostra addetta stampa Federica Stea e tutti i collaboratori del gruppo: la loro massima attenzione e la professionalità riservate al nostro delicato impegno quotidiano hanno fatto la differenza e per questo li sceglierei ancora.
Voglio ringraziare i consiglieri del mio gruppo e tutti quei colleghi, con cui, a prescindere dai ruoli di maggioranza o di minoranza, ho avuto modo di confrontarmi su temi fondamentali e, in diverse occasioni, abbiamo fatto sintesi nell’interesse generale della Puglia, andando oltre gli steccati ideologici.
Voglio ringraziare quei dirigenti e funzionari regionali con cui ho avuto l’opportunità di lavorare in modo proficuo.
Voglio ringraziare tutti coloro che all’indomani delle elezioni mi hanno manifestato affetto e amicizia chiedendomi di proseguire nell’impegno politico.
Voglio ringraziare tutti gli elettori che nel 2015 mi hanno dato l’onore di rappresentarli in Regione e che nel 2020 mi hanno permesso di raddoppiare il mio consenso.
Voglio ringraziare tutti quegli amici con cui condivido la passione per la politica e con cui vivo ogni campagna elettorale, ne faremo ancora tante.
Voglio ringraziare tutte quelle donne e quegli uomini che, in ogni comune, mi hanno consentito di ottenere tante preferenze e che rappresentano la migliore classe dirigente del nostro territorio. Sarò sempre al loro fianco.
Voglio ringraziare la mia famiglia per la pazienza che ha avuto nel condividere il mio percorso senza orari e senza soste.
Voglio ancora una volta dire "Grazie" a voi tutti. Vi voglio bene.
Il cammino continua, verso nuove avventure...
... See MoreSee Less

Il mio mandato da Consigliere Regionale nella X Legislatura, terminato venerdì con la proclamazione ufficIale della nuova assemblea legislativa, è stata una esperienza straordinaria, altamente formativa, che mi ha consentito di crescere ancora tanto.
In questi anni, ho speso ogni mia energia per il ruolo che mi è stato affidato dalla gente, dedicandomi in maniera totalizzante. Ho cercato di occuparmi di ogni questione che mi è stata sottoposta, senza mai guardare l’appartenenza politica di chi mi ha proposto un’idea da portare avanti, un problema da risolvere, una vicenda da affrontare. Perché ritengo che il bene comune venga prima di tutto e di ogni cosa.
Tante iniziative, tante battaglie e anche tante vittorie. 
Per questo voglio ringraziare tutte quelle persone con cui ho condiviso tutto ciò  facendomi loro portavoce in Consiglio Regionale e non solo. 
Voglio ringraziare chi mi ha affiancato ogni giorno, dal mattino alla notte, Mariella Vitucci e Damiano Brattoli, instancabili assistenti dalla grande dedizione, la nostra addetta stampa Federica Stea e tutti i collaboratori del gruppo: la loro massima attenzione e la professionalità riservate al nostro delicato impegno quotidiano hanno fatto la differenza e per questo li sceglierei ancora.
Voglio ringraziare i consiglieri del mio gruppo e tutti quei colleghi, con cui, a prescindere dai ruoli di maggioranza o di minoranza, ho avuto modo di confrontarmi su temi fondamentali e, in diverse occasioni, abbiamo fatto sintesi nell’interesse generale della Puglia, andando oltre gli steccati ideologici.
Voglio ringraziare quei dirigenti e funzionari regionali con cui ho avuto l’opportunità di lavorare in modo proficuo.
Voglio ringraziare tutti coloro che all’indomani delle elezioni mi hanno manifestato affetto e amicizia chiedendomi di proseguire nell’impegno politico.
Voglio ringraziare tutti gli elettori che nel 2015 mi hanno dato l’onore di rappresentarli in Regione e che nel 2020 mi hanno permesso di raddoppiare il mio consenso.
Voglio ringraziare tutti quegli amici con cui condivido la passione per la politica e con cui vivo ogni campagna elettorale, ne faremo ancora tante.
Voglio ringraziare tutte quelle donne e quegli uomini che, in ogni comune, mi hanno consentito di ottenere tante preferenze e che rappresentano la migliore classe dirigente del nostro territorio. Sarò sempre al loro fianco.
Voglio ringraziare la mia famiglia per la pazienza che ha avuto nel condividere il mio percorso senza orari e senza soste. 
Voglio ancora una volta dire Grazie a voi tutti. Vi voglio bene.
Il cammino continua, verso nuove avventure...

Comment on Facebook

Rappresenti una delle eccellenze della politica pugliese. Sei un guerriero leale, trasparente e preparato, il tuo posto è sul campo di battaglia dove mille altre sfide ti attendono! La bella Politica ha bisogno di te!

Grazie x quello che sei riuscito a fare x il bene della collettività, senza chiedere nulla in cambio .QUESTA È LA POLITICA CHE MI PIACE QUELLA PULITA E TRASPARENTE.. AD MAIORA DOMENICO DAMASCELLI IL SORGERÀ ANCORA E BRILLERÀ PIÙ FORTE CHE MAI. ARRIVEDERCI ALLA PROSSIMA

Forza è non mollare 👍in bocca al lupo per tutto 🏆

GRAZIE DOMENICO👏👏👏

Forza! 💪

Sempre avanti !! 👍👍👍👍

Sono certa che il tuo cammino politico continuerà! 💪

In bocca al lupo

Domi 💖

Non seguo la politica da più di 15 anni... ma per questo giovanotto voglio spendere 2 parole... quando o avuto bisogno di alcune informazioni sei stato molto gentile e onesto... forse per qualcuno non sarà niente... ma per me e stato una bella cosa ... perché non è da tutti i politici perdere 2 minuti per un comune mortale... le auguro tante soddisfazioni nella vita e naturalmente nella politica

Caro Domenico sei stato un onesto e qualificato rappresentante del popolo, che hai servito con onore e dignità. Sono certo che il tuo impegno continuerà per preparare future candidature, che meriti. La Puglia sentirà la tua mancanza. Un abbraccio!

Che dire...sei una delle persone migliori, in politica e non, che ho avuto la fortuna e l'onore di incontrare. Abbiamo condiviso un lunghissimo percorso di militanza comune, accomunati dalla passione e dai nostri comuni ideali, ed ho avuto il piacere e l'onore di supportarti anche in campagne elettorali contro tutti e tutto, perchè sapevo in coscienza che aiutare una persona perbene come te sarebbe stato un beneficio per tutta la nostra comunità ed il nostro territorio. Per questo e per altri mille motivi ti dico: non mollare, amico mio. Da qui si riparte, oggi, da un dato di consensi più che raddoppiato, che è estremamente significativo. Ripartiamo insieme e più forti di prima, con un grande bagaglio di credibilità e affetto.

Complimenti,caro Domenico al di là di tante posizioni che nel cammino della attività Politica possono anche divergere, rimane l'atteggiamento serio e impegnato sul territorio, che ha contradistinto il tuo approccio con un ruolo molto impegnativo per cui hai potuto dare risposte necessarie agli stessi operatori che di volta in volta te ne hanno fatto richiesta. Un abbraccio e buon proseguimento👍

Dott. Continua a fare valere la responsabilità di fare quello per cui si è avuto mandato dal popolo in barba hai schieramenti politici ché si rappresenta. I candidati vanno scelti non per il colore del movimento ma per quello che fanno per il popolo i quali devono avere la possibilità di inalzare il soggetto o affossarlo destituendolo dal mandato.

Domenico bun cammino politico sono certa che ritornerà di nuovo alla regione

Posso testimoniare senza timore di essere smentito per esperienza diretta che sei stato uno che ha sempre lavorato nell’interesse esclusivo del tuo territorio e dell’intera Puglia. Un abbraccio e buona strada Domenico.

La fiducia alla tua persona non finisce con la non rielezione ! Continuerà, sempre ! Sei una persona degna di fiducia ! Grazie per l'impegno !

Onore delle armi a te che sei stato artefice di tante battaglie molte delle quali nel campo agricolo. Sei una persona capace e per bene che difende e promuove il territorio e perciò meritevole ancora del sostegno di tutti noi.

Ti voglio bene amico mio. Sei forte. La parte con cui è sempre bello confrontarsi pur partendo da vedute diverse. La passione per il territorio che hai rappresentato meritava la riconferma. Un abbraccio amicone mio

In Ottimo POLITICO... ma soprattutto un UOMO, che oggigiorno conta molto di più. Mi dispiace molto x la non riconferma, eventualmente non tutti apprezzano la "'lealtà,l'onestà e l'operosità"' che Tu hai dimostrato giustamente come dici, senza guardare il colore di chi ti poneva i problemi ei disagi! COMPLIMENTI comunque e grazie da parte dei Cittadini che ti hanno 'capito' e sicuramente votato. Ciao un abbraccuo Domenico 👍🏼🇮🇹🇮🇹🇮🇹

Grazie a te per l'impegno e la dedizione al servizio della collettività.

Lei è una persona speciale, molto corretta. Le auguro un cammino politico con grandi soddisfazioni.

La regione Puglia ha sicuramente perso una persona di altissimo valore. Caro Domenico tu fai parte della categoria degli "Uno su Mille".

Dottor Damascelli, un grande in bocca al lupo per il suo futuro, lei meritava di continuare il suo percorso alla Regione, i numeri parlano a suo favore, peccato per come è andata

Domenico , siamo noi a doverti ringraziare per la tua dedizione e passione politica . Dopo tante battaglie fatte in AN . Con Cettino Trotta , Tantissimi sacrifici per poter raggiungere traguardi importanti , vice sindaco e consigliere Regionale . Ora ti spetta il Parlamento .......!! Grazie e buon Proseguimento sempre uniti per vincere. .......!! Un sincero abbraccio . Paolo Minenna.

Carica altro

Conosciamoci

CHI SONO!

Ho 46 anni, sono sposato con Roberta e sono papà di Antonio, la gioia della nostra vita.
Sono cresciuto in una famiglia legata ai valori della terra, impegnata da cinque generazioni nell’attività agricola ed in particolare olivicola, in una città – Bitonto – che sul settore primario fonda la sua economia e la sua storia. Nel solco della tradizione familiare, ho scelto di fare l’imprenditore agricolo.
Mi sono laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari ed ho conseguito le abilitazioni professionali di dottore commercialista e revisore legale dei conti. Sin da ragazzino ho nutrito una grande passione per la politica intesa come massima espressione d’impegno civico al servizio della comunità. Ho iniziato la mia militanza nel Fronte della Gioventù e sono stato eletto per la prima volta in Consiglio comunale all’età di 25 anni, in Alleanza Nazionale. Ho svolto quattro mandati consecutivi e al terzo ho avuto l’onore di essere vice sindaco della mia città.

I PRIMI IMPEGNI POLITICI

Ho sempre avuto questo fervore per la politica, acceso dalla voglia di cimentarmi nella soluzione dei problemi della gente.
Anche questa propensione ad aiutare gli altri è una “eredità” della mia famiglia, che si è sempre spesa per i più fragili.
Disponibilità, ascolto, servizio soprattutto verso chi ha meno mezzi: la politica è innanzitutto questo, per me.
Mi sono formato nella grande palestra del Consiglio comunale, ho studiato e imparato tantissimo: non appena eletto, ricordo che andai nella libreria Cacucci, a Bari, per comprare “Il Comune”, un libro che custodisco gelosamente e che mi ha aiutato ad entrare nei meccanismi della macchina amministrativa. Perché un politico deve anche studiare, non può improvvisare: credo siano fondamentali non soltanto l’energia e la freschezza di un impegno, ma anche l’esperienza e la preparazione. Altrimenti si rischia di fare solo danni, perché non si ha dimestichezza con il sistema.

I PRIMI IMPEGNI POLITICI

Ho sempre avuto questo fervore per la politica, acceso dalla voglia di cimentarmi nella soluzione dei problemi della gente.
Anche questa propensione ad aiutare gli altri è una “eredità” della mia famiglia, che si è sempre spesa per i più fragili.
Disponibilità, ascolto, servizio soprattutto verso chi ha meno mezzi: la politica è innanzitutto questo, per me.
Mi sono formato nella grande palestra del Consiglio comunale, ho studiato e imparato tantissimo: non appena eletto, ricordo che andai nella libreria Cacucci, a Bari, per comprare “Il Comune”, un libro che custodisco gelosamente e che mi ha aiutato ad entrare nei meccanismi della macchina amministrativa. Perché un politico deve anche studiare, non può improvvisare: credo siano fondamentali non soltanto l’energia e la freschezza di un impegno, ma anche l’esperienza e la preparazione. Altrimenti si rischia di fare solo danni, perché non si ha dimestichezza con il sistema.

L’ATTIVITÀ IN REGIONE

Nel 2015 sono stato eletto in Consiglio regionale, con enorme entusiasmo, per rappresentare un territorio molto più vasto della mia città. Ho coltivato tanti riferimenti sul territorio, per affrontare e cercare di risolvere i problemi delle comunità. Sono stato la loro antenna, ho recepito le tante criticità e me ne sono fatto carico. Benché all’opposizione, sono riuscito a risolvere diversi problemi costruendo, con i referenti territoriali e con i corpi intermedi, rapporti di collaborazione ed anche di empatia, tessendo un lavoro di squadra.
C’è chi mi rimprovera di essere troppo scrupoloso, se non pignolo. Lo riconosco, ma è frutto della mia determinazione ad andare a fondo in ogni argomento, a non dare mai nulla per scontato.
Non mi fermo dinanzi alle difficoltà.
La politica è entrata nella mia vita perché in questi anni il mio impegno civico si è intrecciato con l’amicizia e gli affetti, che sono essenziali per me.

Attività

Leggi e Proposte di Legge

Domenico Damascelli

Numero 588

“Disposizioni in materia di agricoltura sociale”


Numero 743

“Esenzione dal pagamento dell’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP)”


Numero 886

“Disposizioni in materia di smaltimento delle carcasse provenienti da allevamenti zootecnici”


Numero 887

“Disposizioni in materia di agricoltura di precisione”


Numero 1124

“Valorizzazione delle risorse immateriali delle imprese per lo sviluppo dell’economia pugliese”


Numero 79

“Istituzione della Sezione regionale di vigilanza della Regione Puglia”


Numero 1375

“Modifica della legge regionale n. 31/2009 (Norme regionali per l’esercizio del diritto all’istruzione e alla formazione)


Numero 145

“Modifica alla legge regionale 4 luglio 2014, n. 29 (Norme per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere, il sostegno alle vittime, la promozione della libertà e dell’autodeterminazione delle donne)”


Numero 202

“Contributo a sostegno dell’acquisto di parrucche a favore di pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia”


Numero 204

“Sistema di Emergenza Territoriale 118 quale Dipartimento del Territorio”


Numero 492

“Interventi a sostegno dei coniugi separati o divorziati che versano in particolari condizioni di disagio economico”


Numero 216

“Modifiche agli artt. 1, 3, 5 e 10 dello Statuto delle Regione Puglia”


Numero 994

“Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 11 febbraio 1999, n. 11 (Disciplina delle strutture ricettive ex artt. 5, 6 e 10 della legge 17 maggio 1983, n, 217, delle attività turistiche ad uso pubblico gestite in regime di concessione e delle associazioni senza scopo di lucro)”


Numero 1065

“Norme per la prevenzione del soffocamento in età pediatrica”


Numero 1066

“Interventi in materia di obesità infantile e giovanile”


Numero 1195

“Istituzione di una Commissione speciale di indagine sulla gestione dei piani di zona dell’ambito di Grumo Appula-ASL Bari”


Numero 390

“Disposizioni per l’esecuzione degli obblighi di vaccinazione dei minori”


Interrogazioni

Domenico Damascelli

Numero 1594

“Emergenza psichiatrica nelle carceri pugliesi”


Numero 1579

“Servizio automobilistico FSE da potenziare per garantire trasporto pubblico efficiente”


Numero 1566

“Ambulatorio di radiologia – PTA Bitonto urge personale per ripristino tempo pieno”


Numero 1564

“Rischio igienico ambientale in Lama S. Giorgio a Rutigliano”


Numero 1563

“Lunghe attese al CUP del PTA di Bitonto. Immediata risoluzione disagi per l’utenza”


Numero 1549

“Contributi editoria per gli anni 2018/ 2019 – Rischio di mancato utilizzo, da scongiurare”


Numero 1538

“Stallo laboratorio analisi PTA Bitonto per guasto del sistema informatico”


Numero 1536

“TRANSCOM Modugno perde commessa INPS – 800 posti di lavoro da salvaguardare”


Numero 1533

“Inefficienze servizio igiene urbana ARO BA/8. Grave allarme ambientale e occupazionale”


Numero 1530

“Criticità Piano regionale rifiuti – distanze minime sicurezza, produzione CSS e raccolta differenziata “


Numero 1527

“Orario estivo treni regionali TRENITALIA/RFI – collegamenti all’osso – utenti penalizzati”


Numero 1521

“Mancata applicazione CCNL 2018 e decreto MADIA – Penalizzati alcuni dipendenti della Regione Puglia”


Numero 1520

“Crisi OLISISTEM START Modugno – a rischio 440 posti di lavoro”


Numero 1517

“Riconversione stabilimento BOSCH di Bari. A rischio esubero 620 dipendenti entro il 2020”


Numero 1515

“Gravi carenze e disfunzioni organizzative distretto socio sanitario unico di Bari”


Numero 1512

“Grave carenza di medici anestesisti rianimatori”


Numero 1511

“Anestesia pediatrica – servizio essenziale da garantire in tutti i presidi dell’ASL Bari”


Numero 1510

“Buoni elettronici per celiaci – servizio sospeso per due giorni”


Numero 1496

“Grave ritardo erogazione assegni di cura”


Numero 1471

“Atti vandalici, furti e bivacchi nel PTA di Bitonto. Urgono vigilanza armata e video sorveglianza”


Numero 1453

“Manutenzione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica dell’ARCA Puglia”


Numero 1451

“Criticità UOC Ginecologia e Ostetricia dell’ospedale SAN PAOLO di Bari”


Numero 1452

“Disagi TPL su gomma ad Acquaviva delle Fonti”


Numero 1448

“Disagi per pratiche rinnovo esenzione ticket”


Numero 1435

“Procedure di affidamento servizi sostitutivi e integrativi su gomma a rete TRENITALIA in Puglia”


Numero 1428

“Mancata erogazione farmaci di fascia C per malattia rara: Epidermolisi bollosa”


Numero 1419

“Inefficienze servizio igiene urbana nell’ARO BA/8”


Numero 1417

“Applicazione l.r. 40/2014 in materia di endometriosi”


Numero 1390

“Pediatri – Libera scelta da garantire nell’ambito del territorio comunale”


Numero 1383

“Istituzione Ospedale Nord Barese di I livello”


Numero 1382

“Ripristino rimborso farmaci per malattie rare”


Numero 1325

“Ritardi servizio di assistenza specialistica in favore degli alunni con disabilità”


Numero 1282

“Assistenza persone con disabilità e anziani. Insufficienza fondi per i buoni di conciliazione”


Numero 1279

“Avvisi pubblici Regione Puglia – Profili di illegittimità privacy”


Numero 1277

“Convenzione con gestori trasporto pubblico regionale per incentivare presenza personale di polizia a bordo”


Numero 1225

“Assistenza sanitaria nel Comune di Giovinazzo”


Numero 1179

“Danni gelate febbraio 2018 – territori esclusi da deliberazione Giunta regionale, per richiesta calamità”


Numero 1138

“Situazione occupazionale e strutturale della clinica SANTA MARIA di Bari”


Numero 1119

“Procedure rinnovo buoni servizio per l’assistenza a persone con disabilità e anziani non autosufficienti”


Numero 1113

“Criticità reparto ostetricia e ginecologia dell’ospedale SAN PAOLO di Bari”


Numero 1008

“Fratture vertebrali – protocollo trattamento entro 48 ore da caduta”


Numero 985

“Allocazione e funzionamento Centri territoriali autismo (CAT) e ASL Bari (area metropolitana, Nord, Sud, Alta Murgia)”


Numero 983

“Incendi boschivi: misure straordinarie di prevenzione. Ripristino ambientale ‘Difesa grande’ e selve pugliesi”


Numero 984

“Consulenze specialistiche e diagnostiche nei punti di primo intervento territoriale dei PTA”


Numero 982

“Ubicazione alternativa vasca di raccolta liquami sulla spiaggia di Ostuni Pilone – Cala Rosa Marina”


Numero 981

“Ripristino del blocco operatorio del presidio territoriale di assistenza di Bitonto (DSS 3)”


Numero 980

“Crisi MAROZZI autolinee per collegamenti nazionali cancellati e rischio emergenza occupazionale”


Numero 979

“Riconversione industriale ex OM CARRELLI – Modugno, in fabbrica di auto elettriche a marchio TUA Industries”


Numero 978

“12enne deceduta in sala operatoria ‘Giovanni XXIII’ – Bari. Esito dell’indagine interna su intervento chirurgico”


Numero 977

“Criticità prestazioni socio-sanitarie per soggetti con disabilità e demenza ex artt. 60 /60 ter r.r. 4/2007”


Numero 951

“Ripristino attività socio-educative e riabilitative presso il centro per videolesi MESSENI a Rutigliano”


Numero 948

“Sblocco erogazioni AGEA per la campagna 2016 relative alle misure 10 e 11 del PSR Puglia 2014-2020”


Numero 933

“Chiusura aeroporto Bari-Palese per lavori in concomitanza con le elezioni politiche”


Numero 922

“Guide turistiche e accompagnatori turistici. Procedure per le abilitazioni ancora bloccate”


Numero 913

“12enne deceduta in sala operatoria ‘ Giovanni XIII ‘- Bari. Esito dell’indagine interna su intervento chirurgico”


Numero 884

“Crisi Marozzi – autolinee per collegamenti nazionali cancellati e rischio emergenza occupazionale”


Numero 864

“Ripristino del blocco operatorio del presidio territoriale di assistenza di Bitonto (DSS 3)”


Numero 817

“Ubicazione alternativa vasca di raccolta liquami sulla spiaggia di Ostuni Pilone – Cala Rosa Marina”


Numero 798

“Consulenze specialistiche e diagnostiche nei punti di primo intervento territoriale dei PTA”


Numero 759

“Situazione Gruppo GAS NATURAL – nuovo rischio occupazione in Puglia”


Numero 703

“Interventi dell’ARCA Puglia per ripristino illuminazione pubblica, verde e viabilità nel ‘Villaggio Trieste’ di Bari”


Numero 696

“Commissariamento SANITASERVICE Foggia”


Numero 658

“Richieste pagamenti ASL a cittadini in esenzione ticket farmaceutici, visite specialistiche, esami diagnostici”


Numero 648

“Affidamento all’IPRES del progetto MAIA DELIVERED – nuovi incarichi di collaborazione e consulenze esterne”


Numero 643

“Attivazione programma CARE NET, assistenza oncologica pediatrica a pazienti ematoncologici in età infantile”


Numero 629

“Procedura negoziata per noleggio e disinfezione dei materassi e guanciali nella ASL/BA”


Numero 589

“Aggressione on. Silvestris ed emergenza ambientale a Bisceglie e Minervino”


Numero 548

“Concorso RIPAM Puglia – attuazione mozione approvata il 28.07.2016 – avvisi pubblici per CO.CO.CO. e short list”


Numero 515

“Grandinata del 6 agosto 2016 – grave perdita produzione e ingenti danni a piantagioni. Richiesta stato di calamità”


Numero 499

“Certificato di abilitazione all’acquisto e all’utilizzo di fitofarmaci. Espletamento verifiche finali di idoneità”


Numero 435

“Trasporto pubblico locale e regionale: mezzi senza barriere di alcun tipo per accogliere diversabili”


Numero 418

“Chirurgia toracica, anatomia patologica, oncologia dell’ospedale San Paolo e oncologia del Di Venere Bari. Essenziali servizi sanitari da assicurare con urgenza”


Numero 397

“Vertenza Bridgestone: collocamento in mobilità, profilazione, aggiornamento professionale, percorso di ricollocazione”


Numero 373

“Depuratore Polignano a Mare. Installazione centralina monitoraggio aria, fondi regione ad AQP, controlli ARPA”


Numero 370

“Contaminazione acqua ad uso domestico, monitoraggio della salubrità a tutela salute pubblica”


Numero 362

“Sequestro tratto Strada Statale 172, richiesta intervento immediato della Regione Puglia”


Numero 344

“Situazione centri diurni per disabili”


Numero 343

“Progetto regionale FARMACOVIGILANZA. Attivazione rapida del servizio con esperti professionisti”


Numero 323

“Polizia locale: nuovo regolamento regionale, nuova commissione tecnica, criteri organizzativi, formazione”


Numero 314

“Assistenza alunni da insegnanti-educatori ASL Bari. Ricollocazione immediata presso istituti scolastici”


Numero 307

“Xylella fastidiosa”


Numero 306

“Azienda servizi alla persona ”Maria Cristina” Bitonto. Criticità finanziarie – gravi ritardi pagamento stipendi”


Numero 295

“Concorso pubblico per n. 3 posti di dirigente amministrativo indetto dall’ASL/BA (deliberazione n. 502 del 11/03/2016)”


Numero 274

“Nomine dirigenziali ASL – verifiche, controlli, accertamenti dei requisiti”


Numero 221

“Ampliamento e potenziamento dell’assistenza a cittadini affetti da morbi cronico-degenerativi e patologie neurologiche”


Numero 149

“Assistenza sociosanitaria a pazienti affetti da patologie cronico-degerenative e morbi neurologici invalidanti”


Numero 154

“Centro pilota per il trattamento e la trasformazione del siero del latte dell’industria lattiero-casearia di Gioia”


Numero 138

“Nomine responsabili ASL”


Numero 125

“Insegnanti-educatori della ASL/BA per il sostegno didattico agli alunni non autonomi”


Numero 123

“Controllo riproduzione cinghiali per evitare danni ai cittadini e agli agricoltori”


Numero 105

“Fondo ‘Nuove Iniziative d’impresa’ (NIDI). Risultati ottenuti, stato di attuazione, criticità”


Numero 77

“Fiera del Levante”


Numero 52

“Crisi e futuro del sistema portuale di Bari e del sistema turistico pugliese”


Mozioni

Domenico Damascelli

Numero 18

“Modifica al regolamento regionale 4 giugno 2015, n. 14 – Istituzione del laboratorio di patologia clinica di base nei PTA – accesso PPI a consulenze diagnostiche e specialistiche”


Numero 17

“Permanenza dell’Autorità portuale a Bari”


Numero 48

“Pertusillo”


Numero 60

“Attività laboratorio di patologia clinica di base nei PTA”


Numero 61

“Accesso PPIT a consulenze diagnostiche e specialistiche in emergenza-urgenza. Configurazione ‘AIR’. Attività h24”


Numero 67

“Affissione del Crocifisso nella sala consiliare dell’Assemblea legislativa della Regione Puglia”


Numero 72

“Danni alle produzioni delle varietà primizie di ciliegie distrutte dal maltempo. Richiesta stato di calamità”


Numero 80

“Direttiva Bolkestein”


Numero 81

“TTIP “


Numero 106

“Danni alle produzioni agricole nel barese per il maltempo. Richiesta stato di calamità”


Numero 114

“Violenta grandinata, gravi danni all’agricoltura pugliese. Richiesta urgente dello stato di calamità”


Numero 147

“Attuazione della sentenza n. 70/2015 della Corte costituzionale a favore dei titolari di pensione”


Numero 146

“Regolamenti CE, legge n. 154/16. Intervento presso governo contro sanzioni e oneri che penalizzano comparto pesca”


Numero 171

“Semplificazione procedure informazione, formazione sui luoghi di lavoro e sorveglianza sanitaria in agricoltura”


Numero 181

“Iscrizione al collocamento obbligatorio, superstiti di ‘deceduto per fatti di guerra’”


Numero 185

“Tagli del MIPAAF all’Associazione Italiana Allevatori. A rischio il sistema zootecnico e agroalimentare”


Numero 186

“Trattato commerciale tra Ue e Canada – CETA”


Numero 200

“Siccità in puglia, gravi danni alle produzioni agricole richiesta dello stato di calamità naturale al MIPAAF”


Numero 201

“Disastro aereo Capo Gallo. Si accertino responsabilità errore Ministero Giustizia. Sostegno a parenti vittime”


Numero 203

“Eliminazione passaggio a livello Ferrovie Nord barese. Opera pubblica sostitutiva su S.P. 91 Bitonto-Santo Spirito”


Numero 205

“Grandinata agosto 2017 – danni alle produzioni agricole. Richiesta stato di calamità”


Numero 218

“Riconoscimento DOP mozzarella di Gioia del Colle”


Numero 219

“Ricollocamento insegnanti educatori nelle scuole”


Numero 234

“Realizzazione del presepe nei luoghi istituzionali”


Numero 267

“Istituzione di corsi ad indirizzo musicale nella scuola secondaria di I grado ‘Rutigliano-Rogadeo’ di Bitonto”


Numero 268

“Semplificazione procedure informazione, formazione sui luoghi di lavoro e sorveglianza sanitaria in agricoltura”


Numero 269

“Iscrizione al collocamento obbligatorio, superstiti di ‘deceduto per fatti di guerra’”


Numero 270

“Tagli del MIPAAF all’Associazione Italiana Allevatori. A rischio il sistema zootecnico e agroalimentare”


Numero 271

“Trattato commerciale tra Ue e Canada – CETA”


Numero 272

“Siccità in puglia, gravi danni alle produzioni agricole richiesta dello stato di calamità naturale al MIPAAF”


Numero 273

“Disastro aereo Capo Gallo. Si accertino responsabilità errore Ministero Giustizia. Sostegno a parenti vittime”


Numero 274

“Eliminazione passaggio a livello Ferrovie Nord barese. Opera pubblica sostitutiva su S.P. 91 Bitonto-Santo Spirito”


Numero 275

“Grandinata agosto 2017 – danni alle produzioni agricole. Richiesta stato di calamità”


Numero 276

“Riconoscimento DOP mozzarella di Gioia del Colle”


Numero 278

“Realizzazione del presepe nei luoghi istituzionali”


Numero 277

“Ricollocamento insegnanti educatori nelle scuole”


Numero 303

“Piano industriale ENAV 2018-2022. Fortemente penalizzati i siti pugliesi”


Numero 315

“Omicidio fratelli Luciani – Richiesta di adozione da parte della Giunta Regionale di ogni intervento utile a sollecitare l’attivazione delle procedure per il riconoscimento di tutti i benefici previsti dalla leggi in favore dei familiari di vittime innocenti della criminalità organizzata di tipo mafioso (n. 302 del 20.10.1990 e n. 407 del 23/11/1998 come modificata ed integrata dalla legge n. 388 del 23.12.2000, e Legge n. 206 del 03.08. 2004)”


Numero 324

“Gelate di febbraio 2018, danni ingenti nelle campagne delle province Bari e BAT. Richiesta stato di calamità”


Numero 335

“Adozione della ‘Carta dei diritti della bambina’”


Numero 347

“Indizione di una Conferenza regionale sulla Famiglia ed elaborazione di Piano regionale delle Politiche familiari”


Numero 350

“Tariffe voli nazionali in partenza e/o in arrivo dalla Puglia”


Numero 351

“Potenziamento infrastrutturale della SS 16 Adriatica e realizzazione Autostrada del Salento”


Numero 366

“Redazione e adozione del ‘piano del latte’ per il rilancio del settore lattiero caseario”


Numero 368

“Contrasto agromafie e tutela prodotti agroalimentari”


Numero 371

“A favore della libertà di stampa e di informazione”


Numero 375

“Diritto dei cittadini alla giustizia di prossimità”


Numero 376

“Crisi olivicola devastante, produzione in pesante calo. Misure straordinarie urgenti per sostenere il comparto”


Numero 382

“Contro l’autonomia differenziata delle regioni del nord e per lo sviluppo del sud e dell’Italia unita”


Numero 387

“Prepensionamento dei lavoratori poligrafici”


Numero 404

“Danni ingenti alle produzioni agricole pugliesi per maltempo maggio 2019, richiesta stato di calamità”


Numero 408

“Adozione manifesto diritti e doveri della persona con diabete”


Numero 410

“Sblocco erogazione degli indennizzi per tirocini PON ‘Garanzia giovani'”


Numero 414

“Adozione misure straordinarie per lavoratori Mercatone Uno”


Numero 437

“Sostegno alla libertà di stampa e difesa delle TV locali”


Numero 445

“Grave crisi mercato olivicolo, richiesta al governo di misure straordinarie urgenti”


Numero 447

“Danni causati dal maltempo e rischio idrogeologico per il territorio pugliese”


Numero 449

“Scorrimento graduatoria della Sottomisura 4.2 del PSR Puglia 2014-2020”


Audizioni

Domenico Damascelli

Data
13/12/2019

Crisi Bosch Bari, scongiurare i 620 esuberi annunciati


Data
13/12/2019

Zona ASI Bari, il punto sullo sviluppo industriale


Data
24/10/2019

Istruttoria istanze agevolazioni per gelate 2018, chiarimenti su relazione tecnica con stima dei danni


Data
26/06/2019

Criticità e definitiva riconversione PTA di Bitonto


Data
20/06/2019

Piano di sviluppo rurale Puglia 2014-2020, rischio disimpegno per ritardi nella spesa


Data
04/06/2019

Ponte su strada provinciale 231 ad intersezione con poligonale di Bitonto, cantiere bloccato


Data
01/02/2019

Cartelle consorzi di bonifica, agli agricoltori richiesto contributo per opere mai eseguite


Data
05/12/2018

Crisi olivicola a seguito gelate febbraio 2018 necessario prevedere misure emergenziali


Data
05/12/2018

SS 96 tratto Modugno, ripristino circolazione ordinaria e rischio declassificazione da strada statale a comunale


Data
23/10/2018

Gelate febbraio 2018, verifica delle procedure per riconoscimento stato calamità naturale


Data
14/07/2018

Criticità trasporto ferroviario sulla linea Trenitalia da BAT e nord barese per Bari (tratta S.Severo-Bari)


Data
09/07/2018

Regolamentazione delle imprese alimentari domestiche


Data
30/05/2018

Problematiche posidonia spiaggiata sui litorali pugliesi


Data
17/04/2018

Attivazione corsi d’informatica per videolesi nel centro “Messeni Localzo” di Rutigliano


Data
04/02/2018

Ricollocamento degli educatori socio pedagogici nelle scuole della Città Metropolitana di Bari


Data
03/11/2017

Disservizi FNB per mancata coincidenza ferro-gomma. Stato avanzamento lavori raddoppio Bari-Barletta


Data
09/10/2017

Sito alternativo vasca raccolta liquami spiaggia Pilone


Data
03/08/2017

Criticità servizi socio sanitari nei centri diurni ASL Bari. Mancata assistenza a nuovi pazienti e tagli per quelli in cura


Data
07/07/2017

Discarica materiali ferrosi Fer.Live in agro di Bitonto


Data
19/05/2017

Emergenza criminalità in campagna: rapine a mano armata, furti prodotti agricoli e rame, taglio alberi, estorsioni, usura, abigeato


Data
08/03/2017

Aumento produzioni estere metilico da oli vegetali, distillazione glicerina, produzione oli tecnici. Contrarietà comune di Monopoli


Data
03/03/2017

Chiarimenti su provvedimento che esonera delle tasse universitarie soltanto gli studenti extra UE iscritti al Politecnico di Bari


Data
13/02/2017

Direttiva Bolkestein: modalità di prosecuzione delle procedure amministrative per assegnazione posteggi, concessioni in scadenza


Data
02/02/2017

Aspetti finanziari e gestionali dell’istituto di ricovero e cura a carattere scientifico “Saverio De Bellis” di Castellana Grotte


Data
02/02/2017

DGR n. 2152 del 21/12/2016. Regolamento per la disciplina delle modalità di quantificazione dei volumi idrici ad uso irriguo


Data
05/12/2016

Ii Circolo didattico “Rodari” di Casamassima (BA), disagi agli alunni e famiglie. Stato dei lavori alla struttura scolastica


Data
02/11/2016

GAL, rischio perdita 100 milioni di finanziamenti


Data
05/10/2016

Ipotesi di privatizzazione Aeroporti di Puglia S.p.A.


Data
05/10/2016

Disagi alla mobilità dei cittadini sulle tratte ferroviarie pugliesi


Data
18/07/2016

Arretrati Legge 210/92, deliberazione Giunta Regionale n. 2095 del 30/11/15. Gravi ritardi erogazione risarcimenti vittime sangue infetto


Data
17/05/2016

Promozione turistica e destagionalizzazione flussi, fruibilità spiagge, qualità acque marine, erosione coste, scarico reflue


Data
19/02/2016

Pericolo presenza sostanze cancerogene nell’acqua erogata da AQP


Data
05/01/2016

Situazione Ferrovie Sud Est


Data
12/10/2015

Questione relativa alla eventuale soppressione delle fermate dei treni alle stazioni delle Ferrovie dello Ftato, comprese nel tratto Bari-Foggia e viceversa


Data
15/09/2015

Richiesta audizione dell’Assessore regionale allo sviluppo economico in IV commissione per la questione relativa alla vertenza Bridgestone di Modugno (Bari)


Data
05/08/2015

Fondi europei a disposizione del settore agricoltura


Download

Documenti

Domenico Damascelli

Interventi finalizzati alla realizzazione o all’ampliamento e/o all’adeguamento di centri comunali raccolta differenziata di rifiuti

L'impegno politico

UNA NUOVA AVVENTURA

Sebbene questa sia per me ‘la prima volta’ da candidata, ho sempre coltivato la passione per la politica, intesa nel suo significato più puro e letterale ovvero come l’amministrazione per il bene di tutti i cittadini.

Il mio percorso accademico mi ha portato a specializzarmi in diritto costituzionale ed in diritto costituzionale comparato, materia di cui sono cultore. L’esperienza didattica nell’Università di Alberta, in Canada, come assistent professor, mi ha portato a sviluppare interesse ed una naturale propensione per le relazioni intergovernative.

LE COMPETENZE

Questo ‘bagaglio formativo’ mi è stato enormemente utile nella mia esperienza in Parlamento dove, per due legislature, sono stata assistente parlamentare presso il Comitato per la Legislazione. Un’opportunità, questa, che mi ha permesso, ovviamente, di affinare sul campo la preparazione acquisita negli anni di studio. Dal 2009 al 2011, mi sono occupata, infatti, direttamente della stesura dei disegni di leggi e di seguirne, poi, l’iter parlamentare per la loro approvazione definitiva. Tale importante esperienza mi ha consentito di coltivare relazioni con il mondo politico ed in particolare con esponenti del centro-destra.

Sono onorata di avere l’opportunità di poter rappresentare la coalizione di centro destra nel mio territorio, convinta come sono che il programma politico del mio schieramento sia l’unico in grado di poter consentire alla nazione di risollevarsi dalla tremenda crisi economica e di poter dare impulso ad un sano sviluppo di Taranto e della sua provincia.

In questi difficili momenti bisogna agire con coraggio, il coraggio che non manca a me ed alle tante tante menti brillanti del nostro territorio, occorre far si che Taranto esca dall’isolamento istituzionale cui è stata relegata per decenni ed occorre farsi carico di scelte condivise con la popolazione, attraverso una azione politica che non sia più subita, ma frutto di confronto con il territorio.

Se questa ‘avventura’ dovesse aprire per me le porte del Parlamento, mi sentirò orgogliosa di rappresentare una città la cui storia così nobile e fiera dobbiamo, tutti insieme, continuare a scrivere.
La mia…la nostra Taranto.

Il programma

SPAZIO ALLA CONCRETEZZA

Sono di carattere risoluto: mi piace affrontare le questioni e provare a risolverle. Non sopporto chi sa solo lamentarsi per poi supinamente restare a convivere con i problemi.
E la nostra terra di problemi ne ha ancora parecchi. A cominciare da delicate tematiche ambientali e dalla sistematica mancanza di opportunità di lavoro. Intere generazioni, penso ai 30-40enni, sfiduciati, arrabbiati, sfruttati, che si accontentano di paghe da fame senza prospettive e purtroppo in molti casi inattivi, senza più neanche la voglia di cercare una sistemazione dignitosa.

Ti rubo pochi minuti del tuo tempo per accennare ad alcuni temi che mi stanno a cuore…

GIOVANI E OCCUPAZIONE

Ogni giorno mi confronto con imprenditori in difficoltà, schiacciati da burocrazia e tasse. A Taranto il tasso di disoccupazione è altissimo e l’economia è ferma. Questo significa: nessun nuovo posto di lavoro. C’è bisogno di dare spazio alle start up, incentivare chi fa impresa, abbassare il costo del lavoro con sgravi fiscali. Affrontare il nodo del precariato creato dal Jobs Act e disincentivare la fuga dei cervelli creando maggiore connessione tra accademia e mondo del lavoro.

TERRITORIO

Castelli, masserie, chiese rupestri, parchi archeologici, meravigliose spiagge, storiche aziende di eccellenza dell’enogastronomia locale e poi il Castello aragonese e il museo Marta. Storia millenaria e cultura. Queste e tante altre sono le risorse ancora da valorizzare del collegio Puglia 10 del Tarantino, che comprende i Comuni di Taranto, Statte, Leporano, Faggiano, Pulsano e Lizzano. Occorre investire risorse nelle infrastrutture di collegamento: strade, autostrade, aeroporti per sviluppare turismo, agricoltura, logistica e commercio.

ILVA

È vergognoso che a quasi 6 anni dal sequestro di una grande azienda, ancora oggi non siano state attuate le misure necessarie per ambientalizzare la più importante realtà siderurgica d’Italia tutelando l’occupazione dei lavoratori. Governo ed enti locali, tutti targati Pd, continuano a litigare, perfino trascinando le loro beghe nelle aule di tribunale e a farne le spese è una comunità intera a cui vengono sottratti diritti costituzionali. Quello alla salute, quello a un lavoro dignitoso e perfino il diritto allo studio dei bambini del quartiere Tamburi, costretti a saltare giorni e giorni di scuola, chiusi in casa per mesi come cavie da laboratorio, nei wind day, i giorni di vento in cui le pericolose polveri invadono la città.
Troppo facile gridare al mostro, invocare la chiusura, strumentalizzare bambini e malattie in nome di un’intransigenza cieca e distruttiva. Chiudere significare mettere per strada 20mila famiglie monoreddito che dipendono da quella fabbrica, mandare in malora un intero indotto di imprese senza risolvere minimamente il problema ambientale perché nessuno si accollerebbe i costi della bonifica e a noi toccherebbe vivere con accanto le macerie di una fabbrica il cui inquinamento continuerà a farsi sentire per decenni. La soluzione non è semplice: richiede impegno e serietà, norme chiare a tutela dell’ambiente e del lavoro, in modo da garantire anche investimenti sicuri e programmati per ridare dignità ai lavoratori del comparto. In un suo celebre discorso, il presidente Obama disse: mi rifiuto di lasciare ai miei figli un debito che non potranno ripagare.

SICUREZZA

Sfido chiunque a dire che a Taranto, come nei principali Comuni della sua provincia, ci si sente sicuri. Non possiamo continuare a voltarci dall’altra parte in un territorio in cui avvengono due furti in appartamento e una rapina al giorno! Fenomeni di microcriminalità, atti di vandalismo, parcheggi pubblici, semafori e angoli delle strade che diventano feudo di estorsori e venditori abusivi. Diciamocelo sinceramente, la percezione che si ha quando si arriva a Taranto è di una città bella ma disordinata in cui serpeggia l’indifferenza. Non è certo voltandosi dall’altra parte, o col buonismo che si risolvono i problemi del territorio. C’è bisogno di maggiore presenza delle forze dell’ordine nei quartieri e queste vanno dotate di tecnologie, personale e strumenti adeguati. C’è un disperato bisogno di un sistema Giustizia con tempi e pene certe.

DONNE, FAMIGLIA E MATERNITÀ’

Conosco bene le difficoltà delle donne che devono conciliare famiglia e lavoro facendo i conti con gli orari degli asili e le tante spese da affrontare. Il mio impegno in politica sarà ascoltare i loro racconti, i loro bisogni. La famiglia dev’essere il cuore dello stato sociale, non la mucca da mungere. Pensando ad esempio a incentivi per le aziende che assumono donne in età fertile, al reddito per l’infanzia per aiutare chi ha figli ed è in difficoltà. A un sistema più semplice di aliquote fiscali con deduzioni ed esenzioni per i redditi bassi. Ma è possibile che un capofamiglia, schiacciato da tasse e balzelli, come il salasso del bollo auto, debba pagare le tasse anche se vuole donare la casa al figlio? E perché, anziché spremere le famiglie, non si pensa a tagliare gli sprechi di questo Paese?

GLI ULTIMI

Facciamoci caso, negli ultimi anni si è parlato di Taranto nei tg nazionali solo per raccontare casi di cronaca, sciagure, inquinamento. La nostra è la città degli ultimi, una città arrabbiata il cui grido non è stato ascoltato neanche dai suoi rappresentanti in Parlamento. Negli ultimi anni sono state adottate leggi che non hanno affatto migliorato la vita dei liberi professionisti, dei piccoli artigiani, dei lavoratori autonomi. Tantomeno hanno giovato ad alunni e insegnanti, penso alla Buona scuola, o a chi percepisce pensione di anzianità o invalidità, mi riferisco alla legge Fornero. C’è bisogno di pensare seriamente a chi ha bisogno, ai più deboli, agli indigenti, agli ammalati, a chi non ha voce, anche ai nostri amici a 4 zampe.

“Se il Signore ti chiama a quella vocazione” – ha detto Papa Francesco – fai politica. E’ una delle forme più alte della carità”, ispirando i cattolici a impegnarsi per una società più giusta e solidale. Per queste e per tante altre ragioni, con le quali avrò piacere a confrontarmi con te, mi candido nel collegio uninominale Puglia n. 10 alla Camera dei Deputati per il centrodestra alle elezioni politiche del 4 marzo 2018. Ti chiedo di sostenermi nel mio impegno per crescita, lavoro, famiglia e sicurezza.

Contatti

DOTT. DOMENICO DAMASCELLI
CONSIGLIERE REGIONALE

CONSIGLIO REGIONALE DELLA PUGLIA
Via Gentile 52, 70126 Bari

Mail: d.damascelli@gmail.com

Compila il form, ti ricontatteremo subito!

* Campi obbligatori
Clicca qui per leggere l'informativa della privacy

© 2019 DOMENICO DAMASCELLI